Home | Ormea | 

Comune d'Italia Ormea

| Vai alle località |

Hotel - San Carlo (3 Stelle)

Cantarana Ormea (CN): Via Nazionale 23 12078

Rifugio - Mongioie 

Viozene Ormea (CN): Loc. Pian Rosso Snc 12078

Hotel - Nazionale (3 Stelle)

Ormea (CN): Piazza Della Liberta' 4 12078

Hotel - Miramonti (1 Stella)

Viozene Ormea (CN): Frazione Viozene 53 12078

Hotel - Dell'olmo (3 Stelle)

Ormea (CN): Piazza Della Liberta' 7 12078

Informazioni Turistiche sul comune di Ormea

Ormea

Dove si trova:
Ormea, comune della provincia di Cuneo, è situato nell'Alta Val Tanaro, in una conca circondata dalle maggiori vette delle Alpi Liguri. Il paese sorge a 750 m s.l.m. ed è dominato dal massiccio dolomitico del Marguareis-Mongioie. Immerso in un incontaminato paesaggio montano, Ormea offre un ideale territorio per escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike e importanti pareti rocciose per la pratica dell’arrampicata sportiva. Le acque del fiume Tanaro, che qui sorge dalla confluenza del Tanarello e del Negrone, sono particolarmente apprezzate per la pesca. In prossimità di Ormea si estende l’area del Parco naturale Alta Valle Pesio e Tanaro. Durante la stagione invernale la frazione Cantarana offre 15 km di piste da sci di fondo; si raggiungono inoltre dal paese gli impianti sciistici di Garessio e di Monesi. Di notevole interesse naturalistico è il percorso CAI “la Balconata”, che attraversa il versante sud della Valle del Tanaro. Ormea conserva un particolare dialetto locale, che rappresenta un’isola linguistica, in cui si riconoscono fonemi liguri, piemontesi, francesi e arabi.

Cenni storici:
Il toponimo di Ormea deriva dal termine latino Ulmeta, in riferimento alla locale presenza di olmi. I territori di Ormea furono anticamente occupati dalla popolazione dei Liguri, ai quali subentrarono nel II secolo a.C. i Romani. L’Alta Valle del Tanaro fu occupata in seguito dai Longobardi e poi dai Franchi. Ormea fece parte della marca della Liguria Occidentale tenuta da Aleramo. Nel X secolo il territorio fu interessato dalle incursioni dei Saraceni, il cui passaggio è testimoniato a Ormea dalla Torre di Barchi e dalla Grotta dei Saraceni. Il castello, risalente al X secolo, appartenne ai marchesi di Ceva, che ampliarono nel corso dei secoli la struttura fortificata, per opera di Giorgio detto il Nano, nel 1296, e di Garcilasco nel 1538. Nel 1625 il castello fu acquistato dal principe Maurizio di Savoia. Il feudo fu elevato a marchesato nel XVIII secolo e conobbe un certo sviluppo economico con la costruzione di un lanificio, voluto dal marchese Carlo Vincenzo Ferrero d’Ormea, in grado di competere con industrie inglesi. La fabbrica e il castello di Ormea furono gravemente colpite durante la campagna napoleonica in Italia. Nell’Ottocento la città divenne meta turistica di nobili famiglie europee, che trascorrevano soggiorni presso il Grand Hotel. 

Cosa c’è da vedere a Ormea:
• Castello
• Chiesa di San Martino
• Chiesa dell’Annunziata
• Chiesa dei Battuti
• Oratorio delle Umiliate
• Cappella della Madonna degli Angeli
• Santuario della Madonna dell’Albaretto
• Madonna del Castelletto
• Ponte dei Corni
 
Eventi…
• Festa del Corpus Domini
• Gli Aboi, carnevale
• Ormea inonda, settembre
• Sagra del raschera e dei formaggi d’alpeggio, settembre
• Festa di San Martino, 11 novembre

Richiedi un preventivo a tutte le strutture del comune
ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico