Home | Tuscania | 

Comune d'Italia Tuscania

| Vai alle località |

Hotel - Al Gallo (3 Stelle)

Tuscania (VT): VIA DEL GALLO, 22 01017

Bed and breakfast - Il Sambuco 

Tuscania (VT): Via delle Sambucare, 16 01017

Bed and breakfast - Asia Darshana 

Tuscania (VT): Strada Martana, 3 01017

Bed and breakfast - Podere Giuliano 

Tuscania (VT): Loc. Poggio Martino 01017

Agriturismo - La Carcarella 

Carcarella Tuscania (VT): Strada Tarquiniese, 8 01017

Informazioni Turistiche sul comune di Tuscania

Tuscania

Dove si trova:
Tuscania, comune della provincia di Viterbo, è situata a circa 18 km dal capoluogo. Sorge su un promontorio tufaceo che domina la vallata del fiume Marta, importante corso d’acqua che unisce il Lago di Bolsena al mar Tirreno. Tuscania conserva uno splendido borgo medievale, cinto da imponenti mura ancora erette, ma vanta anche importanti testimonianze archeologiche di epoca etrusca, nelle aree circostanti l’abitato, rappresentate dalle necropoli, fra le quali, le più antiche, in località Scalette. Il territorio comunale costituisce la Riserva naturale Tuscania, caratterizzata da pianori di origine vulcanica e forre, create dai fenomeni erosivi delle acque.

Cenni storici:
Secondo la leggenda, Tuscania deriverebbe il nome dal latino “Tusc-cana” e la sua fondazione sarebbe legata al ritrovamento di dodici cuccioli di cane, da parte di Ascanio, figlio di Enea. L’antico centro etrusco conobbe particolare sviluppo economico grazie al commercio attraverso il porto di Montalto. Entrata nell’orbita della conquista romana, nel III secolo a.C., fu in seguito soggetta alle incursioni barbariche. Nel 774 fu conquistata da Carlo Magno e donata alla Chiesa, divenendo successivamente feudo degli Anguillara e degli Aldobrandeschi. Nel XII secolo fu eretta a libero comune e assunse un ruolo egemone, sottomettendo i vicini castelli, fra i quali anche Viterbo, nel 1207. La città fu concessa, nel 1421, da papa Martino V al capitano di ventura Angelo Broglio da Lavello. Sul finire del XV secolo Tuscania subì i saccheggiamenti dell’esercito di Carlo VIII e fu teatro di numerosi scontri fra gli abitanti e i feudatari locali, sedate dal cardinale Giovanni Vitelleschi, che impose la restituzione delle terre alla Santa Sede. La città conobbe in seguito un lento declino e seguì le sorti dello Stato Pontificio sino all’Unità d’Italia. Tuscania fu colpita da un tremendo terremoto nel 1971, che causò crolli rovinosi di alcuni monumenti.

Cosa c’è da vedere a Tuscania:
• Castello del Rivellino
• Chiesa di San Pietro in Tuscania
• Chiesa di Santa Maria Maggiore
• Chiesa di San Marco
• Chiesa di Santa Croce
• Chiesa di Santa Maria del Riposo
• Duomo
• Mura di Tuscania
• Torre di Lavello
• Necropoli di Pian di Mola
• Necropoli etrusca e Tomba della Regina
• Riserva naturale di Tuscania
 
Eventi…
• Sagra della frittella, gennaio
• Processione del Venerdì Santo
• Fiera di Maggio
• Fiera nazionale del cavallo italiano, maggio
• Estate tuscanese
• Festa dei SS. Secondiano, Veriano e Marcelliano, 7-9 agosto
• Processione della Madonna Addolorata, 15 settembre

ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico