Home | Viterbo | 

Comune d'Italia Viterbo

| Vai alle località |

Agriturismo - Podere Dell'arco 

Viterbo (VT): Strada Signorino, 3 01100

Bed and breakfast - Le Farine 

Viterbo (VT): SS. Cassia Sud, 35/a 01100

Bed and breakfast - La Quiete 

Viterbo (VT): Via della Quiete, 19 01100

Bed and breakfast - Colle Verde 

Viterbo (VT): Via Leone Sabatini, 2 01100

Bed and breakfast - La Meridiana 

Viterbo (VT): Str. Cimina, 17 01100

Informazioni Turistiche sul comune di Viterbo

Viterbo

Dove si trova:
Viterbo è capoluogo di provincia del Lazio settentrionale, situato alle falde dei Monti Cimini, digradanti verso la Maremma laziale. Conserva un importante centro storico di origini medievali, cinto da alte mura e otto porte d’accesso, oltre le quali sorgono i quartieri moderni e l’importante area archeologica di Castel d’Asso a sud. Il comune, divenuto sede pontificia nel XIII secolo, è ancor oggi noto come “Città dei Papi” e il suo Palazzo ospitò diversi pontefici nel corso dei secoli. Di particolare interesse folcloristico è la tradizionale manifestazione in onore della santa patrona che prevede il trasporto spettacolare della “Macchina di Santa Rosa”, il giorno 3 settembre. Viterbo è anche importante città termale, legata alle sorgenti del Bullicame. Da Viterbo si consigliano le visite al borgo di Bagnaia, alla località San Martino al Cimino, al vicino Santuario della Madonna della Quercia e alle Grotte di Santo Stefano.

Cenni storici:
Viterbo fu un antico centro etrusco che conobbe un notevole sviluppo sotto il successivo dominio romano, dal III secolo a.C., grazie alla prossimità della via consolare Cassia. La città divenne in seguito base militare della Tuscia Longobardorum. Conquistata da Carlo Magno, fu donata alla Chiesa entrando a far parte del Patrimonio di San Pietro, di cui fu capitale dal 1207. Viterbo divenne libero comune nel 1095 e fu eletta sede vescovile da papa Celestino III alla fine del XII secolo. La città mantenne costante la sua fedeltà al Papato e fu spesso luogo di rifugio dei pontefici durante le tumultuose lotte con l’Impero. A metà del secolo XIII fu edificato il Palazzo dei Papi e a Viterbo furono eletti alcuni pontefici, fra cui Martino IV, al termine di un importante conclave. In seguito all’interdetto papale e all’esilio avignonese, ebbe termine il periodo aureo della città. Viterbo conobbe i domini signorili della famiglia Gatti e dei Prefetti di Vico, ma appartenne allo Stato Pontificio sino all’annessione al Regno d’Italia nel 1870. La città divenne capoluogo di provincia nel 1927.

Cosa c’è da vedere a Viterbo:
• Palazzo dei Priori
• Palazzo papale
• Salone del Conclave
• Quartiere medievale di San Pallegrino
• Porta Fiorentina
• Cattedrale di San Lorenzo
• Chiesa di San Sisto
• Chiesa di Santa Rosa
• Chiesa di Sant’Angelo in Spatha
 
Eventi…
• Presepe vivente, gennaio
• Fiera dell’Annunziata, 25 marzo
• San Pellegrino in fiore, maggio
• Palio di Sant’Anselmo, maggio
• Sagra delle ciliegie, giugno
• Sagra della patata, agosto
• Festa di Santa Rosa, settembre
• Coppa del Cimino, settembre
• Festival barocco, ottobre
• Mostra mercato “Antiquaria”, novembre

Richiedi un preventivo a tutte le strutture del comune
ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico