Home | Gaeta | 

Comune d'Italia Gaeta

| Vai alle località |

Bed and breakfast - Loremar 

Sant’agostino Gaeta (LT): Via Flacca km.21,152 04024

Hotel - Gajeta Hotel Residence (3 Stelle)

Gaeta (LT): Lungomare Caboto, 624 04024

Residence e R.T.A. - Regina Sofia (1 Stella)

Gaeta (LT): Via Pio IX, 3 04024

Hotel - Aeneas’landing (3 Stelle)

Gaeta (LT): S.S. 213 Flacca, km 23,600 04024

Bed and breakfast - Un Letto A Gaeta 

Gaeta (LT): Via degli Olivi 6 04024

Informazioni Turistiche sul comune di Gaeta

Gaeta

Dove si trova:
Gaeta, in provincia di Latina, sorge su un promontorio affacciato sull'omonimo golfo del mar Tirreno, nel Lazio meridionale. La città conserva lo splendido borgo medievale di S. Erasmo, in cui sorge il Duomo, e un secondo nucleo urbano, il borgo di Gaeta, che fu comune di Elena, autonomo fra il 1897 e il 1927, dominato dal castello Angioino-Aragonese. Un terzo nucleo abitativo si stringe attorno alla spiaggia di Serapo e costituisce la zona residenziale estiva. La fascia costiera di Gaeta si estende per circa 10 km, con sette spiagge di assoluto fascino e l'Oasi blu di Monte Orlando, di alto valore naturalistico. Imperdibile la visita al Santuario di Montagna Spaccata e Grotta del Turco, nonché al Parco storico-naturalistico di Monte Orlando, caratterizzato da macchia mediterranea e falesie, nel cui territorio si erge il Mausoleo di Lucio Munazio Planco.

Cenni storici:
Secondo la leggenda, il toponimo di Gaeta risalirebbe al nome della nutrice di Enea, mentre secondo l'ipotesi del geografo Strabone dalla voce greca "kaietas", a indicare l'insenatura su cui sorse. In epoca romana Gaeta fu luogo di edificazione di ville, ninfei, templi e mausolei. Divenuta castrum, fu dal IX secolo ducato autonomo e sede vescovile, conoscendo un'importante sviluppo del commercio marittimo. Nel secolo XI la città rivestì il ruolo di seconda capitale del Regno di Napoli, che fu soggetto all'avvicendarsi delle dominazioni normanna, sveva, angioina e aragonese. Agli spagnoli Gaeta rimase sino al 1707, subendo una forte limitazione all'espansione, in seguito a interventi di fortificazione che la resero mera cittadella militare. Ebbe diversamente maggior sviluppo il Borgo, esterno alle mura, grazie principalmente alle attività marittime. Al dominio di Gaeta subentrarono quindi gli austriaci e i Borbone, che ne detennero il possesso sino all'Unità d'Italia nel 1861.     

Cosa c’è da vedere a Gaeta:
• Cattedrale dei SS. Erasmo e Marciano
• Tempio di San Francesco
• Santuario della SS. Annunziata
• Chiesa di San Giovanni a mare
• Chiesa di Santa Maria di Porto Salvo
• Ex Chiesa di Santa Lucia
• Santuario della Montagna spaccata
• Castello angioino-aragonese
• Palazzo de Vio e Palazzo Arcivescovile
• Palazzo Ladislao
• Mausoleo Lucio Munazio Planco
• Parco regionale riviera di Ulisse
• Falesie
 
Eventi…
• Processione a mare della Madonna di Porto Salvo, seconda domenica di agosto
• Sciusciata, 31 dicembre
• Sagra della Tiella, maggio
• Festa di Sant'Erasmo, 2 giugno

Richiedi un preventivo a tutte le strutture del comune
ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico