Home | Nuoro | 

Comune d'Italia Nuoro

| Vai alle località |

Agriturismo - TESTONE 

Nuoro (NU): loc. Testone 08100

Agriturismo - ROCCAS 

Nuoro (NU): loc. Parco Sedda Ortai Ortobene 08100

Agriturismo - Costiolu 

Costiolu Nuoro (NU): ss. 389 km. 10300 08100

Bed and breakfast - PRIMEROSE 

Nuoro (NU): via Jago Siotto 5 08100

Hotel - PARADISO (3 Stelle)

Nuoro (NU): via Aosta 44 08100

Informazioni Turistiche sul comune di Nuoro

Nuoro

Dove si trova:
Nuoro è il capoluogo della provincia che comprende i territori della Sardegna centrale, estesi fra le coste orientale e occidentale dell’isola. Sono sub-regioni della provincia le Baronie, le Barbagie, il Marghine e la Planargia, il Sarcidano e parte della Gallura. La città gravita sulla zona detta “nuorese” e sorge ai piedi del monte Ortobene, su un altopiano granitico. Il territorio di Nuoro varia dalle zone boschive di Sa Serra, con sugheri, lecci e querce, alle aree coltivate di Badde Manna, Marreri e Su Grumene, con uliveti e vitigni. Suggestivi panorami si aprono dalla città, percorrendo il viale Ciusa, sul Monte Ortobene e la Valle di Isporosile. Nel centro storico si possono visitare la casa-museo della scrittrice, premio Nobel, Grazia Deledda, la piazza dedicata al nativo poeta Sebastiano Satta e la cattedrale intitolata alla Madonna della Neve. Dal centro si raggiunge Colle Sant’Onofrio, su cui si estende l’omonimo parco, con ricca pineta e interessanti punti panoramici.

Cenni storici:
I primi insediamenti umani nei territori di Nuoro risalgono all’epoca nuragica, come testimoniano la presenza di domus de janas, pozzi sacri e nuraghi. Poche sono invece le locali indicazioni riferibili all’epoca della conquista fenicia e cartaginese e della dominazione romana. Il nucleo più antico dell’abitato sarebbe sorto in prossimità della sorgente Sa Bena, dando origine al rione Seuna. Nel periodo giudicale Nuoro fece parte del giudicato di Torres e in seguito di quello d’Arborea. A questa esperienza di autonomia di governo sopravvennero i domini aragonese (dal XIII secolo) e spagnolo (dal XV secolo), durante i quali anche Nuoro entrò a far parte del sistema feudale. L’epoca fu caratterizzata da forti oppressioni e dal conseguente diffondersi dei fenomeni di banditismo. All’ingresso nel regno piemontese, nel 1720, Nuoro versava in pessime condizioni economiche e sociali. Lentamente la città acquisì nel XVIII secolo, un ruolo di centralità, divenendo sede della diocesi ricostituita di Galtellì. Sorse un secondo rione, quello di Santu Predu, distinto dall’antico, seguito da altri dieci rioni, sviluppatisi entro gli inizi del Novecento. Nel 1927 Nuoro divenne il terzo capoluogo di provincia della Sardegna.

Cosa c’è da vedere a Nuoro:
• Necropoli Maria Frunza
• Chiesa della Madonna delle Grazie
• Cattedrale di Santa Maria della Neve
• Piazza Sebastiano Satta
• Museo deleddiano
 
Eventi…
• Festa di Sant’Antonio Abate, 17 gennaio
• Karrasecare (carnevale), febbraio
• Riti della Settimana Santa
• Teatro Anch’io, febbraio-aprile
• Festival della chitarra classica, 5-26 maggio
• Festa nazionale del pane, 24 maggio
• Fiera di Nuoro, 26 maggio- 3 giugno
• ETNU - festival italiano dell’etnografia, 23-26 giugno
• Festival Mediterranuoro e dintorni, 6-28 luglio
• Memorial “Paolo Delogu”, luglio
• Festa di Santa Maria della Neve, 5 agosto
• Sagra del Redentore, 29 agosto
• Cinema indipendente sardo, 14-16 settembre
• Sagra di San Francesco di Lula, 4 ottobre
• La Sardegna dei teatri, 6 ottobre-24 novembre
• Autunno in Barbagia, 16-18 novembre
• Festa della Vergine delle Grazie, 21 novembre
• Mastro in Santu Predu, 17-19 novembre

ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico