Home | Dolceacqua | 

Comune d'Italia Dolceacqua

| Vai alle località |

Agriturismo - DA BACIO' 

Dolceacqua (IM): Loc. Pila 18035

Bed and breakfast - L'ALCOVA 

Dolceacqua (IM): Via Castello 28 18035

Bed and breakfast - LA VILLETTA BeB 

Dolceacqua (IM): Via San Bernardo 17 18035

Bed and breakfast - PETIT CHATEAU 

Dolceacqua (IM): Vicolo Cassini 1c 18035

Bed and breakfast - BRAGHE D'ORO 

Dolceacqua (IM): Via Barberis C. 35 18035

Informazioni Turistiche sul comune di Dolceacqua

Dolceacqua

Dove si trova:
Dolceacqua è un tipico borgo medievale situato lungo il torrente Nervia nell’omonima valle a poco più di 7 km dal mare.
Ai piedi del monte Rebuffao si trova la parte più antica del borgo, chiamata dagli abitanti Terra (Téra nel dialetto locale), mentre sulla riva opposta del fiume Nervia si allunga la parte più moderna, chiamata il Borgo.

Cenni storici:
II toponimo Dolceacqua deriva quasi certamente dalla presenza di un borgo di epoca romana chiamato Dulcius trasformatosi in seguito in Dulciàca, Dusàiga e Dulcisaqua.
E’ possibile però che l'origine del nome derivi dalla lingua celtica “ Dussaga”.
Dall’età del ferro ci pervengono testimonianze del popolamento della zona, tramite il ritrovamento di “castellari”, rozze fortificazioni in pietra a secco ad anelli murari concentrici.
Tali costruzioni occupavano le alture di cima d’Aurin, cima Tramontina, del monte Abellio e della Torre dell’Alpicella; venivano presidiate dagli Intemeli dal IV secolo a.C. al IV secolo d.C a scopo protettivo dei vilaggi.
Nel XII secolo i conti di Ventimiglia fecero costruire il primo nucleo del castello per il controllo degli accessi nelle valli circostanti; il suo ampliamento avverrà nel 1270 quando il genovese Oberto Doria lo acquista.
Lo sviluppo del paese avvenne nel corso dei secoli seguenti ai piedi del castello, vennero seguite le linee di livello a gironi concentrici attorno alla rocca collegandoli tra loro tramite ripide rampe.
Nel corso del 1524, quando in corso c’erano aspri conflitti tra le fazioni guelfe e ghibelline e fra la famiglia Doria e i Grimaldi di Monaco, Dolceacqua si mise sotto la protezione della casata Savoia, che la eresse successivamente in marchesato nel 1652.
Nel 1815 fu annessa al Regno di Sardegna e al Regno d'Italia nel 1860.

Cosa c’è da vedere a Dolceacqua:
• Parrocchiale di Sant’Antonio Abate
• Chiesa di San Giorgio
• Rovine del convento dei padri agostiniani
• Santuario dell’Addolorata
• Cappella di San Martino , San Rocco e di San Cristoforo
• "Rastrello":
• Castello Dei Doria
• Ponte Vecchio
• Chiesa di San Filippo

Eventi…
• La Processione di San Sebastiano  in gennaio
• Gara di Belotta in luglio
• Festa della michetta in agosto
• Spaccagambe, gara podistica  in agosto
• Carnevale estivo in agosto
•  Sagra Frescioi in settembre
• Autunno nero, Festival Internazionale Di Folklore E Cultura Horror

ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico