Home | Vietri sul Mare | 

Comune d'Italia Vietri Sul Mare

| Vai alle località |

Hotel - Bristol (3 Stelle)

Vietri sul Mare (SA): Vietri s\Mare 84019

Hotel - Vietri (3 Stelle)

Vietri sul Mare (SA): Vietri s\Mare 84019

Hotel - La Lucertola (3 Stelle)

Vietri sul Mare (SA): Vietri s\Mare 84019

Hotel - Raito (5 Stelle)

Vietri sul Mare (SA): Via Nuova Raito 84010

Hotel - Relais Paradiso (5 Stelle)

Vietri sul Mare (SA): Via Nuova Raito 84010

Informazioni Turistiche sul comune di Vietri sul Mare

Vietri Sul Mare

Dove si trova:
Vietri sul Mare, comune della Provincia di Salerno, conta 8.331 abitanti. Il Comune si compone di sei frazioni: Albori; Benincasa; Dragonea; Marina; Molina e Raito. Dal 1997 insieme ai Comuni della Costiera Amalfitana è stato dichiarato dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” mentre Albori rientra tra i “Borghi più belli d’Italia”. 
Vietri sul Mare è considerata la prima perla della Costiera Amalfitana. E’ punto di raccordo tra  il capoluogo provinciale, Salerno e la città di Cava de’ Tirreni ed il comprensorio dell’Agro Noverino Sarnese. Si estende dal mare alla collina, confina con Cetara, Cava e Salerno. E’ dotato di strutture ricettive, uscita autostradale (sul tratto Salerno- Napoli dell’A3), di stazione ferroviaria e di attracco di traghetti a Marina di Vietri sul Mare.
La cittadina di Vietri sul Mare è conosciuta in tutto il mondo per la sua tradizione ceramica. Infatti, Vietri è comune di Antica Tradizione Ceramica. Qui sorgono antiche industrie di ceramica, come la storica fabbrica “Solimene” (realizzata dall’architetto Soleri), unica nel suo genere sotto il profilo architettonico e  la fabbrica “Pinto” con i suoi pavimenti. Attualmente c’è un museo della ceramica (che raggruppa tutti i periodi storici), ospitato a Villa Guariglia a Raito, storica residenza dell’ambasciatore Guariglia  e una fondazione dedicata all’artista Manuel Cargaleiro (vincitore del Premio “Viaggio attraverso la ceramica”). 

Cenni storici:
Come molti altri comuni del salernitano, i primi a frequentare con regolarità i territori di Vietri sul Mare furono gli Etruschi, assoluti padroni della zona (ma in generale, di molte parti dell’Italia) prima dell’esplosione e dell’allargamento dell’Impero Romano.
Questo è quanto emerge da ritrovamenti effettuati durante la prima metà del secolo scorso a poca distanza dall’attuale centro abitato, verso l’interno.
L'artigianato ceramico è stato sempre uno degli elementi trainanti dell'economia vietrese. La documentazione scritta più antica risale al sec. XV, quando venivano prodotte langelle di nuda terracotta. In quegli anni Vietri è solo uno dei tanti centri di una più vasta realtà produttiva, che toccava Nocera, Cava, Salerno. Tra l'altro privo della materia prima, l'argilla, di cui, invece, erano particolarmente ricche Nocera e Salerno. Ma coi secc. XVI-XVII si assiste ad una evoluzione della struttura produttiva vietrese in chiave protoindustriale. La felice posizione di Vietri sul Mare all'interno del commercio tirrenico, il diretto rapporto degli opifici con la spiaggia, centro gravitazionale della locale economia, il naturale apporto idrico che alimentava la forza motrice degli opifici, le retrostanti colline ricche di legname, la formazione di una locale classe imprenditoriale molto attiva, particolarmente legata al commercio con la Sicilia, la Sardegna, la Toscana, la Liguria, sono tutti elementi che favorirono lo sviluppo delle locali faenzere.
Sintesi creativa, immediatezza di immagine, colori che si accostano per contrasto e non per sovrapposizione sfumata, questi i caratteri che segnano il cammino della produzione vietrese, anche quando, sull'elemento locale, si innesta, dagli anni venti del sec. XX, l'apporto di artigiani ed artisti stranieri: olandesi e tedeschi in particolare. Con Irene Kowaliska lo spirito arcadico della locale produzione trova una sua precisazione spaziale: compaiono figure e scene tratte dalla vita del posto.  Sono figure di pescatori, di mamme coi loro bambini, segnate da una astrazione interiore che ne esalta il valore decorativo, sospeso in una fissità che travalica i bisogni contingenti dell'uomo, in un ideale ricerca del bello e del poetico anche nella semplice gestualità del quotidiano. Gli olandesi e Riccardo Dolker rinnovano il cromatismo tradizionale rompendone la luminosità con il nero notturno e misterioso dei loro fondali, sui quali si stagliano scene narrate, veri e propri racconti di vita quotidiana, religiosa, mitologica. Ma lo strumento espressivo è sempre lo stesso: colori accostati per contrasto, senza passaggi d'ombra, senza sfumature. Alla linea decorativa perseguita da Giovannino Carrano e riscavata da Vincenzo Rispoli si affianca la formulazione plastica. L'espressività tormentata di Salvatore Procida, le costruzioni presepiali ascensionali di Vincenzo e Giosuè Procida, la sperimentazione frenetica -di forme e materia- di Guido Gambone, la plasticità primordiale dei vasi a lucignolo di Andrea D'Arienzo sono la più recente espressione produttiva vietrese, che travalica, con questa instancabile ricerca formale, la serialità del prodotto industriale.

Cosa c’è da vedere a Vietri sul Mare:
• Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista
• Arciconfraternita dell Annunziata e del Rosario
• Chiesa di Santa Margherita di Antiochia
• Chiesa parrocchiale di Raito
• Chiesa della Madonna delle Grazie a Benincasa
• Villa Guariglia a Raito
• Torre Marina di Vietri
• Torre Belvedere a Raito
• Torre di Dragonea
• Fabbrica delle ceramiche Solimene
• Ponte di Molina
• Chiesa della Madonna dell arco
• Museo provinciale della ceramica

Eventi…
• Festa di San Giovanni Battista, 24 giugno
• Festa del limone, luglio

Per maggiori informazioni: www.comune.vietri-sul-mare.sa.it

ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico