Home | Lula | 

Comune d'Italia Lula

| Vai alle località |

Bed and breakfast - B&B SA CORTE NOVA 

Lula (NU): V.le Karl Marx 10 08020

Bed and breakfast - SA CORTE NOVA 

Lula (NU): viale Carlo Marx 10 08020

Agriturismo - JANNA E RUCHE 

Lula (NU): loc. Ogoli Janna e Ruche 08020

Agriturismo - MONTALBO 

Lula (NU): loc. Valverde 08020

Agriturismo - FUNTANA 'E DEUS 

Lula (NU): loc. Funtana 'e Deus 08020

Informazioni Turistiche sul comune di Lula

Lula

Dove si trova:
Il comune sardo di Lula, in provincia di Nuoro, sorge sulle pendici occidentali del monte Albo, ai piedi delle cime maggiori, Punta Catirina e Turuddò. Situato nella parte centro-orientale della Sardegna, appartiene alla storica regione del Nuorese. Il territorio di Lula è prevalentemente collinoso, ma digrada verso la pianura in zona Isalle, dove sorge la parte industriale del Sologo. Monte Albo, dichiarato sito di interesse comunitario, conserva particolari specie endemiche di flora e fauna, fra cui il fossile vivente denominato Geotritone di Mont'Albo. Sul massiccio si estendono boschi di leccio, tasso e ginepro, abitati da cinghiali, volpi, mufloni, martore, e con la presenza dell'aquila reale sarda. Noto è il santuario di San Francesco, che sorge in prossimità del paese, e costituisce una meta privilegiata di pellegrinaggi.

Cenni storici:
Il toponimo di Lula significherebbe, secondo alcune ipotesi, “sacro al dio dei boschi”. Il luogo fu popolato sin dall'epoca preistorica, come attestano i monumenti archeologici rappresentati dalle domus de janas e i ritrovamenti nelle cavità carsiche della montagna, a Conca de Crapas e Conca de Omines Agrestes. La presenza di insediamenti fu probabilmente legata, sin dall'antichità, ai giacimenti minerari del sottosuolo di Lula, ricchi di zinco e piombo argentifero. Numerose sono anche le testimonianze risalenti al periodo nuragico: il villaggio di Punta Casteddu, il nuraghe di Litu Ertiches, quello in località Pretichinosu e alcune tombe dei giganti. Le attività estrattive presso i siti minerari di Sos Enatos, Nurai, Guzzurra e S'Arghentarìa, testimoniate dall'epoca preistorica, conobbero particolare sviluppo durante la dominazione romana. Ebbero nuovamente vita nel XIX secolo e divennero teatro di importanti lotte per i diritti dei lavoratori. A Lula fu indetto nel 1899 uno sciopero dei minatori, che si ritiene il primo d'Italia. Le attività, sospese durante i conflitti mondiali, conobbero una nuova spinta negli anni Cinquanta del secolo scorso, per terminare definitivamente alla fine degli anni Novanta, quando le miniere furono dismesse. Oggi questi siti fanno parte del Parco geominerario storico ambientale della Sardegna.   

Cosa c’è da vedere a Lula:
• Santuario di San Francesco
• Chiesa parrocchiale
• Parco geominerario della Sardegna

Eventi…
• Festa di Sant'Antonio abate, 16 gennaio
• Sagra di San Francesco, maggio
• Festa di San Nicola, settembre

ricerca struttura - last minute
Il Nome Contiene:
Ricerca per servizi
Inserire la data d'arrivo
Hotel Hikini Tropicana su Fullholidays Portale turistico italiano Lido di Savio

Hotel Cosmopolitanbologna su Fullholidays i migliore Lastminutes

Hotel Savini su Fullholidays e tutte migliore strutture italiane Milano Marittina

Hotel Universalepromenade su Fullholidays dove trovi la tua migliore vacanza Cesenatico